Alla ricerca del primo uomo PDF

Questa voce o sezione sull’argomento opere letterarie è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. MS A la recherche du temps perdu. Prime pagine di Dalla parte di Swann, con le correzioni e revisioni fatte a mano dall’autore. Marcel Proust, scritta tra il 1909 alla ricerca del primo uomo PDF il 1922, pubblicata in sette volumi tra il 1913 e il 1927.


Författare: Cristiana Pulcinelli.

L’opera per la sua struttura compositiva è stata definita L’oeuvre cathédrale. Guinness dei Primati il romanzo più lungo del mondo, con circa 9. 000 caratteri, scritti in 3724 pagine. Longtemps, je me suis couché de bonne heure. A lungo, mi sono coricato di buonora. Dalla parte di Swann, traduzione di Giovanni Raboni, Mondadori. Il primo volume della Ricerca apparve il 14 novembre 1913.

La pubblicazione dei volumi seguenti venne interrotta dallo scoppio della prima guerra mondiale. In Dalla parte di Swann Proust ha inserito un vero e proprio “romanzo nel romanzo” col titolo Un amore di Swann, spesso pubblicato separatamente. La storia editoriale de Alla ricerca del tempo perduto è lunga e complessa. Nell’estate del 1912 Proust preparò una copia dattiloscritta di quello che sarebbe dovuto diventare il primo volume del suo romanzo. Dopo settecentododici pagine di questo manoscritto – dopo infinite desolazioni per gli sviluppi insondabili in cui ci si deve sprofondare ed esasperanti momenti d’impazienza per l’impossibilità di risalire alla superficie – non si ha nessuna idea di quello di cui si tratta.

Proust pensava che l’editore Fasquelle avrebbe dato al suo lavoro “risonanza più vasta” ma, per una “presentazione più artistica”, Proust pensava alla Nouvelle Revue Française, fondata da un gruppo di intellettuali tra cui André Gide e l’amministratore Gaston Gallimard. Anche se in pochi giorni aveva ricevuto due bocciature, Proust non si dette per vinto e mandò il dattiloscritto alla casa editrice Ollendorf. Sarò particolarmente tonto, ma non riesco a capire come questo signore possa impiegare trenta pagine a descrivere come si gira e si rigira nel letto prima di prendere sonno. Dopo queste bocciature, nel febbraio del 1913, Proust si rivolse al giovane editore Bernard Grasset offrendogli di pagare le spese di pubblicazione e di pubblicità, mentre all’editore sarebbe spettata una percentuale sui guadagni.