Amori contemporanei PDF

Questa voce o sezione sull’argomento teatro è priva o carente di note e amori contemporanei PDF bibliografici puntuali. La lotta mi ha reso lottatore.


Författare: Sonia Ferella.

Dicendo lotta intendo parlare, si capisce, non di quella greco romana che fa bene ai muscoli e stimola l’appetito, ma di quella sorda, quotidiana, spietata, implacabile che ogni giorno si è costretti a sostenere. E la mia vita fu tutta una lotta: lotta per il passato, lotta per il presente, lotta per l’avvenire. Nacque la notte del 10 gennaio 1888 a Castellammare di Stabia. Il padre, vestiarista teatrale, divenne in seguito impresario dell’Arena Margherita di Castellammare di Stabia. Raffaele la sera si recava con il padre al teatrino di marionette a Porta San Gennaro, entusiasmandosi per le avventure di Orlando e di Rinaldo, ma era affascinato dal numero finale del tenore comico Gennaro Trengi, famoso per i gilet coloratissimi, tanto che presto imparò tutto il suo repertorio a memoria. Nel 1900, con la morte del padre, quello che Raffaele aveva fatto per divertimento, dovette continuarlo per necessità. Cominciò a lavorare a cinquanta centesimi per sera, che servivano in parte a sfamare la famiglia.

Ma subito comprese che, per farsi strada, avrebbe dovuto differenziarsi dagli altri, e cominciò a scrivere canzoni. La morte del padre lasciò la piccola famiglia in una situazione difficilissima. Il piccolo Papiluccio si mise in cerca di una scrittura. Il guadagno consisteva per ogni artista nello girare con il piattino fra il pubblico. Dopo tre mesi il locale fu chiuso dalla Questura.

Viviani, senza una lira, si rivolse al commissariato per essere rispedito a Napoli. Tornato avventurosamente a Napoli, dove riuscì a trovare una scrittura al teatro Petrella. L’Eden, dove Viviani era stato scritturato, era diventato l’unico caffè concerto di Napoli dopo la chiusura del salone Margherita. Nasce “Fifi Rino” la stilizzazione marionettistica del “gagà” aristocratico e dannunziano. Ricorda Viviani: Cominciò così per me un triplice travaglio. Enrico Cannio e così, in quindici giorni vennero fuori i primi miei sei tipo realistici e di ispirazione popolare che dovevano dare il trionfale inizio alla mia ascesa.