Architettura degli elaboratori. Organizzazione dell’hardware e programmazione in linguaggio assembly PDF

Molti produttori fabbricarono i computer mainframe a partire dalla fine degli anni cinquanta fino agli anni settanta. UNIVAC divenne una divisione di Sperry Corporation che successivamente si fuse con Burroughs per formare la Unisys Corporation nel 1986. Quella tendenza iniziò ad invertirsi alla fine degli anni novanta poiché le aziende architettura degli elaboratori. Organizzazione dell’hardware e programmazione in linguaggio assembly PDF nuovi usi per i loro mainframe esistenti.


Författare: .

Anche la crescita dell’e-business aumentò fortemente il numero di transazione di back-end processate dal software mainframe e il throughput dei database. Nel seguito il termine fu usato per distinguere gli elaboratori di alta fascia da quelli meno potenti che erano spesso contenuti in involucri più piccoli. Quei requisiti non furono più necessari a partire da metà degli anni 1990, con la progettazione dei mainframe basata su tecnologia CMOS che rimpiazzava la vecchia tecnologia bipolare. I mainframe hanno, tipicamente, la capacità di eseguire od “ospitare” sistemi operativi diversi, utilizzando la tecnica della virtualizzazione. Anche i sistemi operativi utilizzati nei mainframe tendono a essere ad alta affidabilità e gestione efficiente del carico di lavoro.

OS, ad esempio, è possibile gestire in maniera efficiente e con garanzie di protezione e isolamento carichi di lavoro diversi utilizzando sofisticate tecnologie di Workload Management. Essi hanno anche caratteristiche uniche di esecuzione priva di errori. Due mainframe IBM: a sinistra uno z13, a destra un LinuxONE Rockhopper. Tra gli addetti del settore, si sa da tanto tempo che la misura dei MIPS, intesa semplicemente come il numero di istruzioni al secondo in milioni, è misura fuorviante nel dimensionamento delle macchine e spesso scherzosamente definita come Meaningless Indicator of Processor Speed o Meaningless Information on Performance for Salespeople. CPU riesce a calcolare in un secondo. Tuttavia non risultano pubblicati i risultati sui mainframe di benchmark prodotti da organismi indipendenti. Entrambi i tipi di sistemi offrono la possibilità di calcolo parallelo.

I supercomputer sono spesso costruiti ad hoc per elaborazioni particolari. I mainframe invece vengono utilizzati per un’ampia gamma di elaborazioni ovvero sono molto più general purpose. Di conseguenza, la maggior parte dei supercomputer viene assemblata per esigenze specifiche e usi particolari, mentre i mainframe tipicamente formano una parte della linea di modelli di un produttore. O, il monitoraggio, la gestione della memoria, ecc. I che segue a ruota nell’adozione delle caratteristiche dei linguaggi moderni. IBM hanno installato il software di elaborazione delle transazioni CICS.

Nel maggio 2006, IBM dichiarò che 1. Linux su IBM Z ed una macchina Unix. Sicurezza: l’IBM Z offre soluzioni di sicurezza integrate per l’identity management, l’encryption facilities e la gestione semplificata delle chiavi di sicurezza. Questi sono alcuni benefici unanimemente riconosciuti della piattaforma IBM Z. Standardizzazione: molte aziende già utilizzano Linux su piattaforme distribuite.