Breve introduzione alla politica PDF

Telaio meccanico simile a quelli criticati dai Luddisti. Il luddismo è stato un movimento di protesta breve introduzione alla politica PDF, sviluppatosi all’inizio del XIX secolo in Inghilterra, caratterizzato dal sabotaggio della produzione industriale. Il nome del movimento deriva da Ned Ludd, un giovane, forse mai esistito realmente, che nel 1779 avrebbe distrutto un telaio in segno di protesta. Oggi con il termine luddismo si indicano tutte le forme di lotta violenta contro l’introduzione di nuove macchine e, per estensione e con intento denigratorio, ogni resistenza operaia al mutamento tecnologico.


Författare: Kenneth Minogue.

Che cos’è la politica? Kenneth Minogue comincia la sua riflessione dalle società greca e romana: laddove la discussione politica, per come la conosciamo in Occidente, ha avuto inizio. Le idee e i concetti elaborati allora determinano ancora oggi il perimetro del dibattito: dalla cittadinanza al patriottismo, dall’individualismo al senso della comunità. Questa “introduzione alla politica” si sviluppa attraverso una duplice prospettiva: storica e teorica. Minogue riesce così a delineare alcune grandi tendenze che caratterizzano l’epoca moderna. Tra queste, il conferimento di un ruolo sempre maggiore allo Stato, che riduce gli spazi di autonomia della persona e cambia in profondità obiettivi e ambizioni della politica. Minogue esamina soprattutto le conseguenze negative dell’egualitarismo (che comporta una crescente deresponsabilizzazione degli individui) e dell’idealismo politico (che con le buone intenzioni apre la strada al potere dispotico).Per l’autore, l’ordine giuridico-politico non può soddisfare le esigenze fondamentali della persona umana: ha unicamente il compito di disegnare la cornice istituzionale entro cui gli individui possono provare a essere se stessi.

Alla fine del XVII secolo, in seguito alla rivoluzione industriale, l’Inghilterra subì complesse trasformazione economiche e sociali, che segnarono il definitivo distacco dall’organizzazione del lavoro precedente. Il nuovo capitalismo agrario che si impose in Inghilterra provocò la fuga dei contadini dalla terra e la nascita di una riserva di proletariato industriale. Nacquero grandi fabbriche, dove la meccanizzazione del lavoro sostituì la specializzazione e il lavoro a domicilio, con conseguenze sociali enormi. La nuova realtà industriale, basata sullo sfruttamento intensivo e sistematico del lavoro, provocò la separazione aspra e marcata tra padroni e lavoratori. Il luddismo infatti esplose in particolare dove questa separazione era più esasperata.

Inoltre i continui sviluppi tecnici non permettevano una specializzazione dell’operaio in un determinato settore e quindi provocavano un grave senso di impotenza e insicurezza. I grandi cambiamenti politici ed economici ebbero delle ripercussioni anche in ambito religioso. La nuova borghesia inglese abbracciò la dottrina religiosa di Giovanni Calvino e del puritanesimo. Parallelamente la Chiesa metodista, fondata nel XVIII secolo da Charles Wesley, divenne la chiesa delle classi più diseredate, attirando ben presto poveri e analfabeti. Il radicalismo inglese si sviluppò come un fattore della vita politica del XVIII secolo nella City di Londra, il centro economico e culturale della capitale.