Controlli a distanza e tutela dei dati personali del lavoratore PDF

Please forward this error screen to 46. Questa voce o sezione sull’argomento medicina è priva controlli a distanza e tutela dei dati personali del lavoratore PDF carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. La valutazione del rischio può essere applicati a molteplici ambiti, tra cui: l’agricoltura, l’industria, i servizi ospedalieri e i servizi sociali.


Författare: AA.VV..

A seconda del particolare campo di applicazione, possono essere utilizzati diverse metodologie per la valutazione del rischio, che può essere utilizzata ad esempio per svolgere decisioni in ambito finanziario, per valutare l’impatto ambientale di un processo oppure le ripercussioni di un’attività sulla salute pubblica. La valutazione del rischio è lo strumento fondamentale che permette al datore di lavoro di individuare le misure di prevenzione e protezione e di pianificarne l’attuazione, il miglioramento ed il controllo al fine di verificarne l’efficacia e l’efficienza. La valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza assume un’importanza fondamentale tra le misure generali di tutela costituendo il presupposto dell’intero sistema di prevenzione. Il datore di lavoro deve valutare, nella scelta delle attrezzature di lavoro, delle sostanze e dei preparati chimici impiegati, nonché nella sistemazione dei luoghi di lavoro, i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti i gruppi dei lavoratori esposti a rischi particolari. Seguendo le linee di lavoro suggerite dal D. Nelle misure di prevenzione è importante, inoltre, considerare la presenza di differenti organizzazioni lavorative all’interno di un medesimo ambiente di lavoro. Attuare misure di prevenzione al fine di ridurre la possibilità di danno subito dal singolo lavoratore attraverso specifiche misure di protezione individuali necessarie.

Consistono in azioni preventive, effettuate secondo tecniche di safety audit, ovvero programmazione ed esecuzione di verifiche sistematiche del sistema di gestione adottato per verificare le conformità a norma di legge. Rischio: probabilità di raggiungimento del livello potenziale di danno nelle condizioni di impiego o di esposizione ad un determinato fattore o agente oppure alla loro combinazione. La finalità principale della valutazione del rischio è quella di determinare se le misure di prevenzione adottate siano adeguate o meno, in modo tale da controllare i rischi prima che si verifichi il danno. Al fine di ottenere una completa valutazione del rischio è necessario utilizzare un approccio partecipativo, vale a dire coinvolgere il personale nel rilevare e comprendere le problematiche presenti nell’ambiente di lavoro e poter poi attuare delle migliorie a livello di sicurezza e salute per il lavoratore e la struttura lavorativa interessata.

L’idea di non incrementare il rischio per più che uno su un milione è diventata un argomento comune nelle discussioni sulla salute pubblica e nelle discussioni politiche. Come si sia ottenuto il consenso su questa particolare quantità non è chiaro. Da certi punti di vista questo numero ha tutte le caratteristiche per essere considerato un numero mitico. La cifra fornisce una base numerica per definire ciò che è considerato una quantità trascurabile di incremento del rischio.

Si può essere tentati dall’idea di adottare una politica del rischio zero. Dopo tutto la politica del 1 su un milione causa comunque la morte di centinaia o migliaia di persone in una popolazione sufficientemente grande. In pratica, tuttavia, una vera politica del rischio zero è possibile solo attraverso la soppressione delle attività che causano il rischio. Nell’interesse della tutela della salute, i rischi e i benefici delle possibili alternative devono essere accuratamente considerati.