Eva Peron PDF

Motsvarande ord i persiskan är hava. Versen i 1917 års Bibel lyder “Och mannen gav sin hustru namnet Eva, ty hon blev moder åt allt levande”. I kristen mytologi är Eva människosläktets stammoder och betraktas också som helgon inom den eva Peron PDF kyrkan. Hon är också skyddshelgon för trädgårdsmästare och andra som vårdar liv, samt för skräddare.


Författare: Loris Zanatta.

Su Eva Perón s’è scritto tanto, ma molto resta da raccontare e da capire. È quel che fa questo libro impiegando un’enorme quantità di fonti inedite. Più che il mito, di Eva percorre la storia. E non solo quella che il mito ha alimentato, quella di Eva Santa dei diseredati. Ma ancor più quella di Eva politica, poiché politico fu l’enorme potere che essa esercitò nell’Argentina del dopoguerra. Della sua breve ma intensa parabola il libro tocca i nodi vitali: la sua nascita politica all’ombra del golpe militare del giugno 1943, il suo universo ideale nazionalcattolico, il controverso rapporto con Perón, la decisiva influenza nel plasmare il movimento peronista, il suo posto nell’orizzonte dei populismi del Novecento. E infine la sua immagine d’icona del “comunismo di destra” o del “fascismo di sinistra”. Cioè d’inconscia testimonianza dei tanti ponti tra quelle due sponde. L’immagine che ne emerge è quella d’una personalità eccezionale. E di un affascinante fenomeno sociale. Ma anche di una figura che se per un verso “fece del bene” e si guadagnò un’immensa popolarità, per un altro accreditò il celebre aforisma secondo cui “non basta fare il bene, ma bisogna farlo bene”. Poiché il bene fatto male è piuttosto nocivo. Eva fu protagonista di un convulso processo di modernizzazione sociale condotto però attraverso una sorta di primitivismo politico. Attraverso cioè un afflato carismatico e una concezione patrimoniale autoritari e impermeabili allo spirito d’una democrazia moderna.

Namnet förekommer också i dubbelnamn som Eva-Britt, Eva-Karin, o. Eva var ett mycket populärt namn från 1940-talet fram till 1970-talet, men har sedan minskat i användning. I slutet av 1990-talet försvann namnet till sist från 200-i-topp-listan. Namnet används dock fortfarande relativt ofta som andranamn. Den 31 december 2014 fanns det totalt 190 892 kvinnor folkbokförda i Sverige med namnet Eva, varav 84 963 bar det som tilltalsnamn. Sidan redigerades senast den 9 oktober 2018 kl.

Wikipedias text är tillgänglig under licensen Creative Commons Erkännande-dela-lika 3. Tale ideologia ha permeato – e tuttora è molto importante – la maggior parte dei partiti politici argentini odierni, sia di destra sia di sinistra. Il fenomeno peronista nasce nel 1943, ma le sue origini vanno cercate più indietro, nella struttura stessa della società argentina. Nel 1940 andò al potere l’ala più filofascista dei conservatori, contrari all’entrata in guerra contro l’Asse a fianco degli Alleati.

Con la guerra in corso l’Argentina si trova in forte crescita economica, grazie ad una fortissima richiesta di prodotti agricoli e d’allevamento da parte di tutti i belligeranti ed allo spostamento della produzione industriale nelle aree pacifiche. Perón si lega alla CGT 2, autonomista, realizzando tra il 1943 ed il 1945 quanto non era stato raggiunto nei decenni precedenti di lotta di classe: assicurazioni obbligatorie per incidenti sul lavoro e malattie professionali, la giornata lavorativa di otto ore, lo statuto dei giornalieri, tredicesima mensilità, ferie retribuite, estensione del sistema pensionistico, riconoscimento ufficiale dello status giuridico dei sindacati, ecc. Essendo però ancora forte, l’oligarchia al potere, contraria a queste misure, tenta di fermare Perón imprigionandolo nel 1945, ma provocando una sollevazione popolare che porterà alla sua liberazione il 17 ottobre dello stesso anno. El peronismo será revolucionario o no será nada!

Il peronismo sarà rivoluzionario o non sarà niente! Nel 1946 Perón scelse perciò di correre da solo alle elezioni, con una lista appoggiata dai settori sindacalisti sia nazionalisti che socialisti. Vinte le elezioni, il primo governo godette di una congiuntura favorevole, grazie alle abbondanti riserve di oro e valuta straniera, con un saldo commerciale positivo e un mercato interno in espansione. Il sistema formatosi provoca l’allontanamento dei potentati economici e finanziari statunitensi ed inglesi, realizzando una sintesi tra industria nazionale e lavoratori, in una terza via tra capitalismo e comunismo. Nel 1949 Perón promulga la nuova Costituzione argentina che, tra l’altro, riconosce il diritto di sciopero, alla salute ed all’istruzione, il monopolio del commercio estero da parte dello Stato. Dallo stesso anno l’economia comincia a perdere posizioni, a causa dell’esaurimento delle riserve internazionali accumulate durante la guerra, quando l’Argentina costituiva la sesta potenza economica mondiale.