Filosofia della tradizione PDF

Lo stesso argomento in dettaglio: Filosofia greca. Lo stesso argomento in dettaglio: Presocratici. Le prime testimonianze di un approccio allo studio della realtà che si possa definire filosofico risalgono al VII secolo a. Pitagora ed Filosofia della tradizione PDF nello stesso periodo.


Författare: Giuseppe Riconda.

L’intervento di una figura prestigiosa nel panorama filosofico italiano su un tema di grande attualità. La tradizione intesa come continuità culturale e religiosa tra cristianesimo e saggezza greca riappare oggi come una sfida: perché agire rispettando la verità? Perché dobbiamo salvaguardare la libertà? Libertà e verità come idee guida che ancora possono orientare l’azione nel tempo del pluralismo di valori e delle sfide dei fondamentalismi.

Le scuole filosofiche immediatamente successive alla morte del filosofo – scuola megarica, cirenaica, cinica e platonica – costituirono tutte uno sforzo interpretativo degli insegnamenti socratici. Con Aristotele, discepolo di Platone, la filosofia greca arrivò infine alla sua piena maturità: in lui la distinzione tra le particolarità accidentali da un lato, e le cause spirituali dall’altro in grado di guidare il perenne fluire dei fenomeni, diventa condizione della possibilità stessa di costruire scienza. Lo stesso argomento in dettaglio: Filosofia ellenistica e Filosofia latina. Dopo Aristotele avrà quindi inizio il periodo ellenistico, in cui la cultura greca si fonderà con quella latina. Lo stesso argomento in dettaglio: Filosofia medievale.

La filosofia medievale costituisce un imponente ripensamento dell’intera tradizione classica sotto la spinta delle domande poste dalle tre grandi religioni monoteiste. A partire dall’anno Mille è particolarmente significativa la nascita della filosofia scolastica, alla quale diede un contributo fondamentale Tommaso d’Aquino. Da alcuni punti di vista il Medioevo termina quando la fede si separa dalla ragione, quando metafisica e teologia diventano discipline distinte. Lo stesso argomento in dettaglio: Filosofia moderna. Lo stesso argomento in dettaglio: Filosofia rinascimentale. Già dalla seconda metà del Cinquecento il neoplatonismo cominciò tuttavia a declinare, in favore di un naturalismo e un razionalismo concepiti in maniera maggiormente autonoma e meccanica. Un pensiero autenticamente materialista cominciò invece a prodursi in Inghilterra, sempre nel Seicento, dando luogo a una riproposizione del meccanicismo democriteo, in virtù del quale i fenomeni naturali sarebbero interamente riconducibili a leggi meccaniche di causa-effetto.