Il governo della conoscenza nell’impresa. Fattori critici e meccanismi di gestione PDF

Soros è Presidente del Soros Fund, dell’Open Society Foundations e fondatore e consigliere del Quantum Group. Soros è considerato da alcuni come uno degli investitori di maggior successo nel mondo. Al maggio 2017, Soros aveva un patrimonio netto stimato in 25,2 miliardi di dollari, una delle trenta il governo della conoscenza nell’impresa. Fattori critici e meccanismi di gestione PDF più ricche del mondo.


Författare: Michele Simoni.

Il libro è articolato in cinque capitoli. Il primo capitolo è dedicato al concetto di conoscenza soffermandosi sulla Knowledge based e sulle critiche che di recente le sono state mosse. Il secondo capitolo affronta il tema dell’attività cognitiva dell’impresa ponendo in luce le peculiarità della dimensione cognitiva dell’attività economica. Il terzo capitolo analizza i meccanismi di gestione utili ad agire sui fattori critici analizzati nel capitolo precedente. Il quarto capitolo approfondisce ulteriormente i temi trattati nel capitolo precedente assumendo come lente metodologica il costrutto dei network. La prospettiva dei network, infatti, evidenzia un aspetto ulteriore che rende critico il governo della conoscenza. Il quinto capitolo infine si occupa dell’analisi di un caso concreto in cui molte delle proposizioni teoriche vengono “osservate” nel loro agire. Si tratta di un caso analizzato, attraverso un’osservazione partecipante, secondo l’approccio della Grounded Theory e scelto proprio per la sua ricchezza informativa.

Nato a Budapest in una famiglia ebraica, Soros sopravvive all’occupazione nazista dell’Ungheria ed emigra nel Regno Unito nel 1947, dove si laurea alla London School of Economics con un master in filosofia. Soros è un noto sostenitore delle cause politiche progressiste e liberali statunitensi e dispensa filantropicamente donazioni a tal fine attraverso la sua fondazione, la Open Society Foundations. György Schwartz in una famiglia benestante di origine ebraica. Nel marzo del 1944, quando Soros ha 13 anni, la Germania nazista occupa l’Ungheria.

Soros descriverà in seguito allo scrittore Michael Lewis come “Il Consiglio ebraico chiedeva ai ragazzi di consegnare i messaggi di deportazione. Soros non tornò a quel lavoro e la sua famiglia acquistò documenti che attestavano che fossero cristiani, consentendo così loro di sopravvivere alla guerra. Più tardi lo stesso anno, all’età di 14 anni, Soros si presentava come figlioccio di un ungherese cristiano, funzionario del ministero dell’Agricoltura del governo collaborazionista ungherese, che aveva lui stesso una moglie ebrea nascosta. Nel 1947 per sfuggire al nuovo regime filosovietico dell’Ungheria Soros emigra nel Regno Unito e diviene uno studente alla London School of Economics.

Nel 1960 sposa Annaliese Witschak, con cui ha avuto i figli Robert, Andrea e Jonathan. Nel 1983 sposa Susan Weber dalla cui unione nascono Alexander e Gregory. Dopo la laurea Soros fatica a trovare lavoro, arrivando a fare il commesso viaggiatore per un grossista di souvenir turistici per le località balneari della costa del Galles. Soros descriverà poi tale periodo come “punto più basso della mia vita”.

Nel 1956 Soros si trasferisce negli Stati Uniti d’America presso F. Mayer specializzandosi nei mercati europei e diventando popolare tra gli investitori per la sua conoscenza della Comunità europea del carbone e dell’acciaio. Co nella posizione di analista di titoli europei. Soros ha intenzione di rimanervi per cinque anni, abbastanza a lungo per risparmiare 500.

000 dollari e tornare poi in Inghilterra per continuare a studiare filosofia. Tra il 1963 e il 1973 Soros è vice-presidente di Arnhold and S. Bleichroeder, ma l’esperienza non lo entusiasma e l’introduzione della tassa di equalizzazione degli interessi rende gli affari di intermediazione con l’Europa poco redditizi. Tra il 1963 e il 1966 Soros spende la maggior parte del suo tempo a rivedere la sua dissertazione di filosofia. Nel 1966 avvia un fondo con 100. Double Eagle, con sede a Curaçao, Antille Olandesi, con quattro milioni di dollari di capitale degli investitori, inclusi 250.

Nel 1970 Soros stabilisce la società Soros Fund Management e diventa suo presidente. Tra coloro che avevano posizioni di alto livello nel fondo in diverse epoche vi sono stati Jim Rogers, Stanley Druckenmiller, Mark Schwartz, Keith Anderson e i due figli di Soros. Nel 1973, a causa dei conflitti di interesse percepiti che limitavano la sua capacità di gestire i due fondi, Soros si dimette dalla gestione del fondo Double Eagle, dando agli investitori nel Fondo Double Eagle l’opzione di trasferirsi al Soros Fund o di restare con Arnhold and S. Securities and Exchange Commission, che secondo Soros avrebbero compromesso i suoi doveri di riservatezza verso gli investitori. Nel 2013 il Quantum Fund ha realizzato 5,5 miliardi di dollari, rendendolo nuovamente l’hedge fund di maggior successo nella storia.