La conchiglia. Cammino per Santiago de Compostela PDF

Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all’utilizzo la conchiglia. Cammino per Santiago de Compostela PDF stessi. Come spedisco a casa la mia bici. E’ questa la frase che più volte si può trovare scritta sui muri o da qualche altra parte in queste ultimissime tappe ed oggi in effetti “tutto si completa”.


Författare: Claudio Manduchi.

Di fronte a noi la maestosità della cattedrale con le sue torri, la sua scalinata, lo splendido portico della gloria, mentre dall’alto la statua del santo pellegrino ci saluta. Gustatevi appieno l’emozione di questo momento perchè sarà irripetibile e non abbiate paura a lasciarvi andare ad un pianto di gioia. Oltre a quelli che sono le accoglienze per los peregrinos che riportiamo sotto, ricordiamo che è facile trovare delle modeste pensioncine a prezzi ragionevoli, basta chiedere nei bar del centro storico. Gli albergues di Santiago contrariamente a quelli di tutto il cammino, ospitano i pellegrini anche per più di una notte. E’ il premio che la città offre ai pellegrini. Ogni giorno poi, a mezzogiorno nella cattedrale si celebra la messa del pellegrino ultimo atto di questa splendida avventura.

Cosa vedere in questa città lo lascio scoprire a voi, io con questa guida al cammino, mi fermo qui con la speranza di essere stato un vostro compagno di cammino nei buoni e nei cattivi momenti. Albergue Acuario de Santiago de Compostela. Questo sito non ha fini di lucro e non fa uso di cookie di profilazione, ma è possiblile che utilizzi dei cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Questa voce o sezione sull’argomento cultura è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. Le strade francesi e spagnole che compongono l’itinerario sono state dichiarate Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Il Cammino di Santiago di Compostela è intimamente legato alla presenza della tomba di Giacomo il Maggiore e al suo ritrovamento, che risale al IX secolo. San Giacomo il Maggiore dopo l’ascesa di Gesù al cielo iniziò la sua opera di evangelizzazione della Spagna spingendosi fino in Galizia, remota regione di cultura celtica all’estremo ovest della penisola iberica. Asturie, ordinò la costruzione sul posto di un tempio, i monaci benedettini nell’893 vi fissarono la loro residenza. Santiago di Compostela fu distrutta nel 997 dall’esercito musulmano di Almanzor e poi ricostruita da Bermudo II di León. Matamoros, alfiere celeste, intercessore e vessillo della ribellione della Spagna al dominio islamico. I due passi più frequentati sui Pirenei erano dunque Roncisvalle e Somport.

Per qualunque cammino arrivassero i pellegrini comunque, il punto di raccolta era il Puente la Reina. Al termine di tale percorso si arrivava finalmente a Santiago. Atlantico dall’estremo promontorio di Fisterra, oppure terminava il suo cammino al santuario di Nosa Señora da Barca, a Muxía, sulla Costa della Morte. Vi sono numerosi altri percorsi che nel corso dei secoli sono stati classificati alla stregua del Camino Francés.