La fede, incontro di libertà. A chi credi di non poter credere PDF

La neutralità di questa voce o sezione sull’argomento attori è stata messa in dubbio. Teniamoci lontani la fede, incontro di libertà. A chi credi di non poter credere PDF nostro tempo, lontani da questo sociale che ci frana addosso come una montagna di nulla.


Författare: Carmelo Dotolo.

Un saggio sulla fede come evento di libertà.

Nasce a Campi Salentina, in provincia di Lecce, alle ore 9. Frequenta la scuola degli Scolopi di Lecce, mostrandosi critico verso i propri insegnanti, definiti successivamente nella sua autobiografia come incompetenti in teologia, bestemmiatori e pedofili. Trascorre così l’infanzia perlopiù fra i vezzi di questa moltitudine di ragazze, la scuola degli Scolopi e le gite domenicali a Lecce. In seguito si iscrive, diciassettenne, alla Facoltà di Giurisprudenza all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, senza tuttavia frequentarla assiduamente. Si iscrive allo stesso tempo al primo anno dell’Accademia Sharoff.

A Roma i genitori gli pagano l’affitto e un minimo di vitto, perciò in questi primi anni romani Carmelo, per sostenere la propria vita sregolata, deve lavorare di astuzia e praticare sotterfugi. In questi anni si ubriaca frequentemente e fuma molto. Finisce spesso per essere arrestato: Bastava girare con la barba non rasa di un giorno per essere fermato, interrogato o addirittura arrestato. Debutta ventiduenne in teatro con Caligola di Albert Camus nel 1959, per la regia di Alberto Ruggiero. Giovanissimo capocomico, senza un soldo, circondato finalmente da guitti straordinari reperiti nel Borgo Santo Spirito dalla signora D’Origlia e dal cavalier Palmi, miei ottimi amici. Trastevere, nel cortile al numero 23 di San Cosimato.