La luce massonica PDF

Italia valendosi della memoria e della conoscenza del passato onde evitare le tragedie causate dal fascismo, dalla guerra e dal terrorismo. La memoria storica può costituire la luce massonica PDF patrimonio di sapienza e di forza per i giovani che intendono operare e lottare per un futuro in cui sia possibile conquistare pace e lavoro nello sviluppo della democrazia. La Bibliografia Aldo Moro, a cura di Francesco M. 3, 2018Abbiamo aggiornato la seconda versione della bibliografia su Aldo Moro, a cura dello storico Francesco Biscione, disponibile nella sezione pubblicazioni del nostro sito.


Författare: Angelo Sebastiani.

Come è noto, non esistono bibliografie esaustive, tanto più di argomenti così complessi, discussi e attuali. Il perfezionamento e l’aggiornamento avverranno anche in dialogo con gli studiosi, che possono scrivere a fm. Archivio Flamigni presenta il progetto di mostra virtuale Immagini di una vita. 2, 2017Abbiamo aggiornato la prima versione della bibliografia su Aldo Moro, a cura dello storico Francesco Biscione, disponibile nella sezione pubblicazioni del nostro sito. Presentazione del libro di Sergio Flamigni “Il covo di Stato e la prigione fantasma. La Bibliografia Aldo Moro A cura di Francesco M.

Settant’anni del diritto di voto alle donne. Archivio di Stato di Viterbo 13 dicembre 2016, ore 10. La digitalizzazione della documentazione giudiziaria su stragi Su Youtube gli interventi del convegno. La digitalizzazione della documentazione giudiziaria su stragi, terrorismo e criminalità organizzata: lo stato dei lavori e le proposte metodologiche. Chiusura estiva 2016 L’Istituto resterà chiuso da lunedì 8 agosto a venerdì 22 agosto. Il covo di Stato e la prigione fantasma.

Moro: la base romana delle Br collocata in via Gradoli, e le menzogne degli ex terroristi sulla detenzione e l’uccisione del prigioniero in via Montalcini. Il tuo 5×1000 non ci basta, abbiamo bisogno anche di te Resistiamo al silenzio, conserviamo la memoria, diamo voce alle carte, insieme. Sergio Flamigni, la passione di una vita regia di Fabrizio Marini Il film documentario sulla vita e l’attività politica di Sergio Flamigni, prodotto nel 2015 dal Centro documentazione Archivio Flamigni, è disponibile su youtube. Contiene le interviste a Sergio Flamigni, Emilia Lotti, Piera Amendola, Giuseppe Zupo e Ilaria Moroni. Tutti gli atti della “Commissione Moro” sono ora disponibili on line Gli atti pubblicati dalla Commissione documentano l’attività della stessa e costituiscono un’imponente raccolta di documenti giudiziari, fondamentale per la comprensione del sequestro Moro e del terrorismo in Italia. Flamigni denuncia l’inattendibilità del cosiddetto “memoriale Morucci”, su cui si basa la vulgata ufficiale sulla strage di via Fani e sul sequestro e l’uccisione di Aldo Moro, ricostruendone genesi, ispiratori, beneficiari e finalità.

Documenti declassificati su terrorismo e stragi Venerdì 8 maggio 2015 si tiene l’incontro Pubblici segreti. Documenti declassificati su terrorismo e stragi, coordinato da Benedetta Tobagi e dal Sovrintendente dell’Archivio centrale dello Stato, Eugenio Lo Sardo. P2: gli atti della Commissione parlamentare d’inchiesta Pubblicati i documenti originali della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla loggia massonica P2. Seconda edizione della manifestazione L’archivio è aperto: la forza delle memorie.

Carte a rischio: sulle tracce di una memoria sommersa. Le fonti documentarie toscane sul terrorismo e la criminalità organizzata. Il delitto Moro in via Gradoli e in via Montalcini” Il 18 marzo, ore 16. 30 presso la sala polivalente del Comune di Oriolo R. 1, 2017 Abbiamo pubblicato la prima versione della bibliografia su Aldo Moro, a cura dello storico Francesco Biscione, disponibile nella sezione pubblicazioni del nostro sito. La mostra, che espone una selezione di documenti dell’Archivio Centrale dell’Unione donne in Italia e del fondo di Emilia Lotti, è arricchita dai documenti conservati presso l’Archivio di Stato di Viterbo. L’obiettivo del progetto è mostrare al pubblico il percorso di rivendicazione femminile per l’emancipazione e la parità dei diritti in Italia, primo fra tutti il diritto alla rappresentanza politica.

Nel corso della giornata è stata anche presentata la Proposta di procedimento per il censimento, il riordino, l’inventariazione e la digitalizzazione dei documenti processuali conservati presso i tribunali italiani, a cura di Francesco Lisanti, Giovanni Liva e Ilaria Moroni. Precedentemente a questo, e grazie allo stimolo delle Associazioni dei familiari delle vittime, negli ultimi anni sono iniziati i versamenti anticipati negli Archivi di Stato di rilevanti documenti attinenti a episodi di criminalità politica e comune, che hanno interessato l’Italia a partire dal dopoguerra e, in particolare, dagli anni Settanta del secolo scorso. L’intento del convegno è quindi di confrontarsi su tali temi, fondamentali per la buona conservazione e la valorizzazione della documentazione giudiziaria, e di fare nuove proposte per la corretta applicazione del protocollo d’intesa. Il piano di lavoro prevede il censimento archivistico delle fonti su Aldo Moro e la schedatura della documentazione. Le informazioni raccolte, i materiali, gli oggetti digitali individuati saranno fruibili e costantemente aggiornati nel sito www. Una mostra online, che avrà una sezione dedicata nel sito, concluderà il percorso. In quest’occasione saranno presentati il sito www.

La relazione conclusiva fu approvata a maggioranza il 28 giugno 1983. Trace è il nuovo software realizzato da Hyperborea per la consultazione sul web di fonti documentarie di varia tipologia. In linea con i passi compiuti dall’attuale governo, questa tecnologia concretizza la volontà di rendere le fonti realmente aperte e accessibili, sollecitando un sempre maggiore utilizzo degli archivi nel quotidiano. Nell’intento di offrire un ulteriore contributo alla crescita democratica del nostro Paese, è stata inserita anche la documentazione giudiziaria dei processi sulla strage di piazza della Loggia e verranno progressivamente inseriti i documenti pubblici relativi al terrorismo, alla violenza politica, all’eversione e alla criminalità organizzata. Le storie e i volti L’Archivio Flamigni ha realizzato in collaborazione con la Regione Lazio una pubblicazione dedicata agli studenti delle scuole della regione che raccoglie le storie delle vittime del terrorismo e della violenza politica del Lazio.

In tale circostanza, si presenterà anche la pubblicazione on line prodotta dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sulla loggia massonica P2. L’archivio è aperto: la forza delle memorie Giovedì 8 maggio, nella sede dell’Archivio di Stato di Roma a S. Questa è la nostra storia e riguarda tutti. Il tuo 5 per mille, il nostro impegno: aiutaci a conservare la memoria, dai voce alle carte! Scegli l’area per il “sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale” e inserisci la tua firma e il numero del codice fiscale 90076250563. Versamento su conto corrente bancario Iban IT46 X083 2773 2100 0000 0020 923, intestato a Ass. Centro sono deducibili secondo le modalità stabilite dalla legge.