La vita non è il male PDF

Ci ritroviamo con l’irreversibilità dell’euro – ovviamente di questo euro e non di quello che avremmo desiderato che fosse – nelle forme che impediscono il realizzarsi delle speranze che ne avevano suggerito la nascita: uno strumento per la crescita e la diffusione della pace e del benessere per tutti”. Il la vita non è il male PDF contro muro tra Salvini e Mattarella rischia seriamente di travolgere gli accordi di maggioranza con il Movimento 5 Stelle, trascinando con sé non solo il famoso “contratto”, ma tutto il governo. Con l’euro, secondo Savona, la Germania ha obbligato le monete nazionali a confluire “nell’area del marco”.


Författare: Gabriella Caramore.

Un libro che nasce dall’esigenza di cercare il bene, di dimostrare che esiste e che, come sostieneVassilij Grossman nella frase del titolo, “è quanto di più umano c’è nell’uomo”. Un percorsoattraverso la storia, la cronaca e le grandi domande che da sempre ci poniamo nella filosofia, nellaletteratura e nell’arte. Una mappa segnata con lucidità da due voci autorevoli e appassionate, perchiedersi non tanto da dove viene il male, come si è fatto per secoli, quanto da dove ha origine ilbene, “più celato, irregolare e taciturno”, ma presente in profondità nel corso degli eventi e nellosguardo dell’altro.

Facendo leva sulla moneta unica e sul mercato comune è riuscita ad appropriarsi dello sviluppo industriale, lasciando spazio solo all’alleato “storico”, la Francia. A tutti gli altri Paesi europei avrebbe, invece, lasciato l’agricoltura e i servizi turistici. Secondo Savona, in Europa non avrebbe potuto fare quanto avviato in passato dagli Stati Uniti. L’organismo biogiuridico dell’euro e quello delle politiche fiscali europee presentano un tipo di funzionamento che rivitalizza la sostanza del Piano Funk”, scriveva l’economista che, pur ribadendo la necessità di un’Europa unita e accettando il ruolo della Germania come “il Paese che pone ordine in Europa”, chiedeva “un contenuto diverso”.

Il tasso di cambio Lira-Marco prima dell’avvento dell’euro era di 1 a 989 lire . Vorrei ricordare che sul sito del governo è scritto che il Presidente della Repubblica non può interferire nelle decisioni del premier incaricato. Mi aspetto che Mattarella si adegui. L’organizzazione teutonica viene fatta a sistema per prevalere sugli altri.

Tuttavia, quando sbagliano, lo fanno con convinzione e fino in fondo, vedere VW. Quindi, se Europa deve essere, deve distillare il meglio di tenacia, inventiva e organizzazione. Savona dice la verità: occorre de-struttura questo baraccone amministrativo e burocratico che è l’Unione Europea attuale e rivedere le politiche finanziarie assassine nei confronti dei paesi più deboli. Fuori dall’euro stipendi pensioni e conti sarebbero trasformati in lire cambio 1 a 1. In soldoni semplici se il sign Rossi ha 10. 000 euro in banca avrebbe in cambio 10.

Anche titoli di stato,polizze vita,fondi pensione,obbligazioni di diritto italiano,fondi italiani denominati in euro sarebbero trasformati in lire svalutate che equivalerebbe alla sostanziale perdita dei risparmi degli italiani. Insomma, al danno si aggiungerebbe anche la beffa. Tanto a Gennaio giusto per rimanere in tema scatterebbe l’ aumento dell’ IVA al 24. Bruxelles perché non ha FIDUCIA e PAZIENZA CIRCA LE RASSICURAZIONI DEL NOSTRO DEBITO venendo a creare più povertà e più debito e venendo a costare a famiglia in media circa 250 EURO. Se credete a Salvini e Di Maio allora dovete anche credere a Pinocchio. Loro non vogliono cambiare l’Europa ma uscire dall’euro.

A me non sembra che Savona sia euroscettico. E’ soltanto, giustamente, contro un’Europa a guida tedesca. Anche l’evidenza viene piegata al politicamente corretto, è chiaro come il giorno che la riunificazione della Germania ha ricreato quel mostro che Stalin ed Hitler avevano tentato di fabbricare prima della WW2, questa volta manca la svastica, ma il desiderio di egemonia resta tutto. Giusto tranne che l’euro venne chiesto, stupidamente, da Mitterrand per permettere la riunificazione tedesca. Le preoccupazioni e le analisi di Savona sono comunque molto simili a quelle di Tremonti a suo tempo quando chiedeva l’istituzione degli Eurobonds.

Anche lui, se ricordo bene, ammoniva la Germania che senza Eurobonds sarebbe finita male. Non c’è niente nella lettera che giustifichi il titolo dell’articolo: non c’è un solo punto dove si parli di nazismo. Salvini e Di Maio fanno gli interessi della Russia e della Casaleggio associati. Sono pagati da loro per fare questo . Ce ne siamo accorti da subito e non solo noi. Qundo ho scritto bisogna ricostruire il muro e chiuderli dentro dicevo sul serio.