Le politiche dell’immigrazione PDF

L’immigrazione è il trasferimento permanente o temporaneo di singoli individui o di gruppi di persone le politiche dell’immigrazione PDF un paese o luogo diverso da quello di origine. L’immigrazione può contribuire a risolvere problemi come sovrappopolazione, fame, epidemie e povertà nei Paesi di origine.


Författare: Luca Einaudi.

Problema nuovo e ancora da capire, l’immigrazione in Italia è divenuta oggettodi un dibattito pubblico solo alla fine degli anni Settanta, quando la politica ha iniziatoa occuparsene a sprazzi per regolarizzare il fenomeno attraverso una legislazione,in grado di conciliare le legittime aspirazioni dei migranti, la domanda di lavoro delle impresee quella proveniente dalle famiglie italiane, con la necessità di un controllo da partedello Stato. Il dilemma tra la necessità di vigilare e reprimere l’immigrazione clandestina,e quella di rispettare i diritti umani, è stato sempre al centro dell’azione politica seppurein modo oscillante, passando da una inerzia benevola a una azione di crescente incisività.Sul tema poi della politica di gestione dell’immigrazione lavorativa l’Italia ha sperimentatosenza successo quasi tutte le opzioni disponibili. Negli anni Novanta il tema è statonettamente politicizzato e nella discussione sull’immigrazione sono stati introdotti nuoviargomenti, dalla esigenza d’integrazione alla devianza, ai rapporti internazionali semprepiù complessi con l’Unione europeada un lato e con i paesi di origine dall’altro.Con una prospettiva di studio innovativache considera un lasso temporalestraordinariamente ampio, dal 1861 a oggi,il volume di Luca Einaudi ricostruiscele evoluzioni economiche, demografichee giuridiche del fenomeno immigrazionein Italia e lo inserisce nel quadro degli aspridibattiti che hanno influenzato le nostrepolitiche migratorie.

Secondo il parere di alcuni studiosi, soprattutto in riferimento all’Europa e all’Italia, l’immigrazione può avere ripercussioni positive anche per i Paesi di destinazione. Il processo di invecchiamento della popolazione è un fenomeno demografico che sta interessando l’intera Europa, come conseguenza del generale miglioramento della qualità della vita e del declino della natalità in vari paesi. Un incremento massiccio dell’immigrazione potrebbe costituire il fattore decisivo per il riequilibrio della spesa pensionistica, dato che la gran parte degli immigrati si trova in età lavorativa. 000 italiani hanno potuto ricevere la pensione. Tale numero è aumentato a più di 600. Dal versante opposto, altri sostengono che l’immigrazione possa essere una delle cause dell’alto tasso di disoccupazione tra gli italiani e gli europei, poiché gli immigrati troverebbero più facilmente lavoro. Prima della crisi , il lavoro degli immigrati poteva essere considerato complementare a quello dei nativi e non sostitutivo.

Il fenomeno dell’immigrazione, nella discussione pubblica e nella cronaca giornalistica, risulta inoltre spesso accostato alla problematica dell’aumento della delinquenza e della criminalità. Ma al di là di tali aspetti, l’opinione pubblica di molti paesi, già debilitati dalla crisi economica e preoccupati per i fenomeni terroristici, si esprime contro l’immigrazione di massa, per il timore che si possano così aggravare problemi di sicurezza e di coesione sociale. Esistono molti tratte degli immigrati, sotto molte forme. Le legislazioni dei Paesi UE pongono l’autonomia economica dell’immigrato come una condizione necessaria per avere un permesso di soggiorno e poi la cittadinanza. Una prima eccezione a questo principio riguarda quanti sono vittime di persecuzioni politiche o religiose, provengono da dittature e Paesi in guerra.

Massimo Livi Bacci, L’Europa ha bisogno di un’immigrazione di massa? Enrico Marro, Minimo storico per le nascite. Giorgia Capacci, Francesca Rinesi, L’Invecchiamento demografico in Italia e nell’Europa del futuro. Ilvo Diamanti, Migranti, la nostalgia dei muri e la sfiducia nell’Europa. L’Europa necessita di un’immigrazione di massa. Giovanna Casadio, Massimo Cacciari: “L’emergenza migranti genera paure legittime.

Sandro Mezzadra, Il nuovo regime migratorio europeo e le metamorfosi contemporanee del razzismo, Roma : Carocci, Studi sulla questione criminale : nuova serie di Dei delitti e delle pene. BIERJAN, Trump’s Immigration Ban Is Illegal, New York Times, 27 gennaio 2017. Indagine sulla mediazione culturale in Italia. La ricerca e le normative regionali, Roma, Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli e Unione delle Università del Mediterraneo, con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. 40, Io, clandestino a Lampedusa, anno LI, 13 ottobre 2005.

Le politiche dell’immigrazione in Italia dall’Unità a oggi, Laterza, Bari. Le migrazioni dall’Africa Mediterranea verso l’Italia, Giuffrè, Milano, ISBN 88-14-02033-7. DOSSIER Migrazioni e lavoro della rivista di storia www. Circolare Ministero del Lavoro del 16. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 12 gen 2019 alle 10:04. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli.

Nel seguente testo sull’argomento Diritto è presente una sospetta violazione di copyright. Puoi invece riformulare il testo con parole tue o partecipare alla discussione. La neutralità di questa voce o sezione sull’argomento Diritto è stata messa in dubbio. Motivo: Voce palesemente faziosa, costantemente in difesa degli immigrati irregolari. Ricorre frequentemente l’equiparazione delle condizioni di vita nei CIE a quelle delle carceri, senza alcuna fonte autorevole che sostenga tale accostamento.