Letteratura latina inesistente. Un’altra letteratura latina che «non» avete studiato a scuola PDF

To learn more, view our Privacy Policy. You can letteratura latina inesistente. Un’altra letteratura latina che «non» avete studiato a scuola PDF the paper by clicking the button above. Enter the email address you signed up with and we’ll email you a reset link. Il delitto in un bosco vicino a Gerusalemme.


Författare: Stefano Tonietto.

Una letteratura latina che nessuno può avere studiato a scuola, una parodia del manuale scolastico, dove compaiono autori assolutamente impensabili, divisi in correnti ed epoche; la Lesbia cantata da Catullo che risponde irritata a Catullo; il “seccatore” di Orazio che aveva già seccato anche Cicerone; un poemetto lucreziano sulla jella; e poi anticipatori, in anticipo di duemila anni su Ungaretti e Montale, e così via. E la “filologia creativa”, nuova disciplina accademica, dove un testo letterario mai scritto viene restituito al godimento dell’umanità e agli studi futuri, colmando una parte dell’infinita lacuna che è l’ipotetico e l’impossibile.

ROMA – Un atroce delitto di una ragazza potrebbe essere classificato come «un attentato terroristico». Ori Ansbacher, 19 anni, figlia di un noto rabbino uccisa in un bosco vicino a Gerusalemme. Il presunto assalitore – il palestinese Arafat Irfaya, 29 anni, originario di Hebron – è da venerdì nelle mani dei servizi di sicurezza israeliani. Ha ricostruito il delitto e ha descritto agli investigatori della polizia come abbia sorpreso la ragazza mentre passeggiava da sola nel bosco, come l’abbia sopraffatta e poi ripetutamente accoltellata. Lo ha tradito una traccia biologica lasciata sul terreno. Si tratta di una misura prevista in teoria dalla legge per le Corti marziali che operano in Cisgiordania.

Ma essa è condizionata ad una esplicita richiesta da parte della pubblica accusa e all’ approvazione unanime di un collegio di tre giudici militari. L’immagine sorridente di Ori domina le prime pagine dei giornali. Cresciuta in una comunità di ebrei osservanti, svolgeva un periodo di servizio civile in un centro sociale per giovani disadattati. Nei momenti più difficili, hanno raccontato gli amici, amava camminare nella natura. Nell’insediamento di Tekoa non si sono sentite invocazioni alla vendetta. Ma i servizi di sicurezza israeliani restano egualmente in stato di allerta nel timore che coloni-ultrà siano indotti da questo delitto a compiere attacchi di ritorsione contro la popolazione palestinese. La figlia del rabbino uccisa a 19 anni.