Limonov PDF

Limonov si trasferisce a Mosca nel 1967. Durante il periodo di Mosca svolge i più svariati lavori, ma entra in contatto con gli ambienti letterari della città e riesce a vendere i suoi primi volumi limonov PDF a sue spese. Dopo aver raggiunto un certo grado di notorietà lui e la sua compagna Elena lasciano l’Unione Sovietica nel 1974 per stabilirsi a New York.


Författare: Emmanuel Carrere.

Limonov non è un personaggio inventato. Esiste davvero: “è stato teppista in Ucraina, idolo dell’underground sovietico, barbone e poi domestico di un miliardario a Manhattan, scrittore alla moda a Parigi, soldato sperduto nei Balcani; e adesso, nell’immenso bordello del dopo comunismo, vecchio capo carismatico di un partito di giovani desperados. Lui si vede come un eroe, ma lo si può considerare anche una carogna: io sospendo il giudizio” si legge nelle prime pagine di questo libro. E se Carrère ha deciso di scriverlo è perché ha pensato “che la sua vita romanzesca e spericolata raccontasse qualcosa, non solamente di lui, Limonov, non solamente della Russia, ma della storia di noi tutti dopo la fine della seconda guerra mondiale”. La vita di Eduard Limonov, però, è innanzitutto un romanzo di avventure: al tempo stesso avvincente, nero, scandaloso, scapigliato, amaro, sorprendente, e irresistibile. Perché Carrère riesce a fare di lui un personaggio a volte commovente, a volte ripugnante – a volte perfino accattivante. Ma mai, assolutamente mai, mediocre. Che si trascini gonfio di alcol sui marciapiedi di New York dopo essere stato piantato dall’amatissima moglie o si lasci invischiare nei più grotteschi salotti parigini, che vada ad arruolarsi nelle milizie filoserbe o approfitti della reclusione in un campo di lavoro per temprare il “duro metallo di cui è fatta la sua anima”, Limonov vive ciascuna di queste esperienze fino in fondo…

Nel 1982 si separa dalla moglie e si trasferisce a Parigi con la modella, cantante e scrittrice Natalija Medvedeva, che sposa l’anno successivo. Alla caduta dell’URSS nel 1991, Limonov torna in Russia, dove si è soprattutto dedicato alla politica. Emmanuel Carrère ha scritto una biografia romanzata di Limonov, che ha vinto il Premio Renaudot 2011. Europa e la Russia, così come l’Asia centrale, sotto il dominio russo.

Anche se il gruppo non è mai riuscito ad ottenere lo status ufficiale di un partito politico, è stato molto attivo nelle proteste di vario genere contro il governo di Vladimir Putin. Durante gli anni ’90 Limonov ha sostenuto i serbo-bosniaci nella guerra civile jugoslava ed è venuto a combattere al loro fianco in una squadra di cecchini. Limonov ammira Stalin, Bakunin, Julius Evola e Yukio Mishima, come si può leggere nelle sue opere. Il suo giornale è stato oggetto di azioni legali, così come il suo partito, che è stato messo fuori legge nel 2007. Nell’aprile 2001 è stato arrestato con l’accusa di terrorismo, cospirazione contro l’ordine costituzionale e traffico di armi. Sulla base di un articolo su Limonka , il governo russo lo ha accusato di tramare una rivolta nell’esercito per invadere il Kazakistan.