Lo scudo e la farina PDF

L’Alfa Romeo 1900 è una vettura prodotta dall’Alfa Lo scudo e la farina PDF nello Stabilimento del Portello a Milano tra il 1950 e il 1959. La vettura, interamente progettata sotto la supervisione di Orazio Satta Puliga, conteneva diverse raffinatezze meccaniche.


Författare: Jean-Louis Ska.

Il 4 cilindri 1900 cominciò a girare al banco il 14 gennaio 1950 in una prima versione con il basamento in alluminio. Con un solo carburatore dava una novantina di cavalli. La configurazione della forma, il progetto dettagliato di tutti i lamierati e persino lo studio delle attrezzature produttive furono integralmente eseguiti al Portello. La prima uscita in strada della 1900 avvenne il 2 marzo 1950 con Sanesi alla guida, Garcea, Busso e Nicolis come passeggeri.

La presentazione della 1900 alla stampa si tenne il 2 ottobre 1950 a Milano all’hotel Principe di Savoia. La presentazione ufficiale avvenne al salone di Parigi nell’ottobre di quello stesso anno. Per la carrozzeria berlina, dopo un primo allestimento esterno che quasi non caratterizza il nuovo modello, tranne che per i nuovi gruppi ottici posteriori e le ruote con finestre ovali, per migliorare il raffreddamento dei freni, alla fine dell’anno verranno introdotte alcune novità che rimarranno inalterate fino alla fine della produzione. 300 vetture costruite entro il 1957. La produzione cessa nel 1959 con un totale di 17.

Della versione berlina furono prodotti 17. Il maggior quantitativo è per l’allestimento “Super” con 8. 282 unità, seguito dalla “1900” prima serie con 7. Nell’allestimento sportivo “TI” e “TI Super” vennero realizzati solo 1.

A questi occorre aggiungere i 300 esemplari “Primavera” a due porte. Lo stesso argomento in dettaglio: Alfa Romeo Disco Volante. Una nota a parte merita la versione 1900 C52, meglio conosciuta come Disco Volante. Con una carrozzeria ispirata alla versione spider vennero poi allestiti una decina di esemplari, denominati 6C3000CM, per le competizioni che, però, montavano il 6 cilindri 3,5 da 250 CV. Grazie alla sua linea particolare ed alla popolarità della Mille Miglia, la 1900 C52 divenne famosissima in breve tempo, facendo piovere negli uffici del Portello decine di prenotazioni “sulla fiducia”. Ghia, presentata nel 1955 al salone di Parigi. Un anno prima, nel 1954, la Ghia aveva collaborato con Carlo Abarth per la realizzazione dell’Alfa Romeo 2000.