Per un bacio dello sceicco PDF

Totò sceicco è un film del 1950, di genere farsesco, diretto da Mario Mattoli e interpretato da Totò. Antonio Sapone è capo maggiordomo della marchesa di San Frustone, obesa, che sfonda una dopo l’altre le sedie soprattutto quando soffre e piange a causa dei dispiaceri che le procura il per un bacio dello sceicco PDF, il marchese Gastone.


Författare: Jane Porter.

Antonio usa il fischietto per chiamare gli inservienti della nobile casa e una macchina di sollevamento per issare la marchesa. La marchesa continua a sfondare sedie ed è sempre più preoccupata per la sorte del figlio. Chiede ad Antonio di seguirlo e stargli vicino per impedire che commetta sciocchezze. Antonio accetta in cambio di un palazzo. Per una serie di equivoci, invece di arruolarsi nella Legione Straniera, Antonio finisce nelle file dei ribelli, che lo fanno credere figlio dello sceicco, arrestato in Europa. Catturati di nuovo dai predoni arabi durante un turno di guardia, i due capitano in una misteriosa città sotterranea, l’antica Atlantide, dove regna la regina Antinea. Ella è tanto bella da indossare una maschera per evitare fatidici innamoramenti.

Antonio e Gastone incontrano un pazzo che si aggira tra i templi in preda al desiderio di baciare la regina. Poi, catturati vengono condotti dinanzi ad Antinea, che, toltasi la maschera, provoca la follia di Gastone, dimentico di Lulù. Ma alla regina piace Antonio, il quale fa arrestare Gastone per concedersi agli amori della regina. Segue la necessità di fuggire e far ritrovare nuovamente il senno a Gastone, mentre i legionari, che si sono accorti del passaggio segreto che porta ad Atlantide, piombano tutti nel sottosuolo e ingaggiano una zuffa generale con gli abitanti della città sotterranea. Il colonnello dei ribelli, una volta ammirate le splendide ricchezze conservate, impazzisce e con la dinamite fa saltare in aria i tesori dell’inesplorato mondo. I fuggiaschi si salvano e rientrano in Italia.

Gastone, guarito, riabbraccia Lulù davanti alla mamma e nel raduno in salotto a fianco di Antonio ora c’è Antinea, diventata bionda e che ora può baciare Antonio perché non ha più la bocca avvelenata, in quanto fatta vaccinare da quest’ultimo. In realtà il progetto originario era leggermente diverso: il primissimo soggetto era intitolato Totò e i dischi volanti, dove il nostro capitava in Arabia per trasmettere un documento segreto con i dati di una pista di lancio di dischi volanti. La colonna sonora è totalmente basata sul motivo di una canzone composta da Armando Fragna, Lulù del Cabaret, che nel film viene eseguita per due volte, nella scena della taverna e in quella al comando della Legione Straniera. Dopo una primissima apparizione in Tototarzan, dove interpretava un timido fidanzato in treno, Carlo Croccolo fa qui la sua prima vera apparizione accanto a Totò nel ruolo del cameriere della taverna. San Frustone – Ada Dondini – con la carrucola, accompagnata dalla frase tormentone Come soffro! Del film vennero girate alcune sequenze destinate al mercato estero – soprattutto francese – con le odalische a seno nudo. Quelle scene le diresse Mariano Laurenti, poiché Mattoli non se la sentiva.

La prima proiezione pubblica del film avvenne il 30 novembre 1950. Il film ottenne un grandissimo successo di pubblico, in Italia – dove incassò nelle prime visioni più di 483 milioni di lire – e anche in Germania, dove venne distribuito nel settembre 1951, col titolo Toto als Scheich. Metz, Marchesi, Age e Scarpelli, nello stendere il soggetto e la sceneggiatura di questo Totò sceicco, hanno apparentato la formula ‘parodia di opere note’ con quella ‘comico avventurosa’ tipo Bing Crosby-Bob Hope. URL consultato il 5 aprile 2012. Che fine ha fatto Totò Baby?