Relazione educativa e organizzazione di contesto. Una ricerca nella scuola dell’infanzia della provincia di Modena PDF

Intercultura, area tematica del sito del MIUR Ministero dell’Istruzione dell’università e della Ricerca. Educazione, area tematica del sito della Fondazione Ismu Iniziative e Studi sulla Multietnicità. Parlo la tua lingua, portale del MIUR Ministero dell’Istruzione, dell’Università relazione educativa e organizzazione di contesto. Una ricerca nella scuola dell’infanzia della provincia di Modena PDF della ricerca, Direzione generale per il personale scolastico che “propone a tutte le istituzioni scolastiche una raccolta di modelli per la comunicazione tra la scuola e la famiglia, con lo scopo di agevolare la piena integrazione degli alunni di lingua madre non italiana”.


Författare: Pugnaghi.

Nella complessità che contraddistingue il quotidiano delle scuole dell’infanzia si possono rinvenire configurazioni di elementi ricorrenti fino a riconoscere veri e propri pattern educativi? E quali profili qualitativi relazionali caratterizzano realmente tali tipologie di contesti? L’indagine svolta nella provincia di Modena e riportata nel testo vuole ricostruire tramite procedure di tipo osservativo (per es., la videoricerca) i tratti peculiari di venti scuole dell’infanzia, concentrandosi sull’esame degli elementi organizzativi-gestionali (spazi, materiali, tempi, raggruppamenti sociali) e relazionali (relazione educativa insegnante-bambino), per arrivare a definire i pattern educativi, o le tipologie di contesti, che connotano tali servizi educativi. In particolare, prima dell’analisi dei risultati emersi, si presta attenzione alla relazione educativa presentando un dispositivo per la valutazione focalizzato su quest’ultima dimensione, messo a punto da un gruppo di ricerca statunitense e per la prima volta impiegato in ambito nazionale. Infine, riconoscendo nella valutazione un dispositivo essenziale per offrire alle équipe educative reali occasioni formative e per innescare in esse continui processi di miglioramento, si richiama l’importanza degli incontri di restituzione, valorizzando anche in chiave formativa la ricerca svolta nei servizi prescolari.

Percorsi di accoglienza, integrazione, educazione interculturale. Il Centro COME è un servizio della cooperativa sociale “Farsi Prossimo”, promossa dalla Caritas Ambrosiana, Milano. Sesamo didattica interculturale, sito dedicato di Giunti Scuola. Registrandosi è possibile accedere ai materiali didattici e alle risorse per l’insegnamento.

Area Intercultura del portale di Vivoscuola Trentino. Rete integrazione Alunni Stranieri di Treviso. Rete costituita da 31 istituzioni scolastiche della provincia, di ogni ordine e grado. In Europa The linguistic and educational integration of children and adolescents from a migrant background, dalla sezione Education and Languages, Language Policy del sito del COE Council of Europe. Multilingual Families, sito realizzato all’interno del progetto europeo “Multilingual Families: Supporting multilingual families A linguistic treasure for Europe”, con il sostegno della Commissione Europea. Can the performance gap between immigrant and non-immigrant students be closed?

Settling In, OECD, 02 July 2015, p. Education at a Glance 2012: OECD Indicators, OECD Publishing. Le pagine 88-101 sono dedicate ai risultati scolastici degli studenti stranieri. Dalla sezione Pubblicazioni del sito del Miur Gli alunni con cittadinanza non italiana A. 2017, Miur, Statistiche e studi, Marzo 2018, 81 p. Focus curato da Carla Borrini e Gemma De Sanctis.

Gli alunni stranieri nel sistema scolastico italiano A. 2016, Miur, Statistiche e studi, Marzo 2017, 65 p. Notiziario curato da Carla Borrini e Gemma De Sanctis. La scuola multiculturale nei contesti locali. 2016, Fondazione ISMU Iniziative e Studi sulla Multietnicità, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marzo 2016, 185 p. 2014, Servizio statistico del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Ottobre 2014, 47 p.