Valle della Loira PDF

French Formal Garden in Valle della Loira PDF Valley. Giardino di Francia e la Culla della lingua francese. Il paesaggio della Valle della Loira e in particolare i suoi principali monumenti culturali illustrano a un livello eccezionale gli ideali del Rinascimento e dell’età dei lumi del pensiero e dell’ingegno europeo.


Författare: Irene Martschukat.

Hotel e locali tipici con descrizioni e indicazioni di prezzo; informazioni su monumenti, musei e orari di apertura; consigli per lo shopping; ma soprattutto piante della città, quartiere per quartiere, tutto per conoscere la Valle della Loira. Una guida non solo alle fortezze e ai castelli della Loira, ma anche alla sua storia e alla sua cultura.

Il 2 dicembre del 2000 l’UNESCO riconobbe la parte centrale del corso del fiume Loira, fra Maine e Loira e Sully-sur-Loire, come luogo patrimonio dell’umanità. Il più grande dolmen francese in buono stato di conservazione, presso Saumur, nella Valle della Loira. La storia della regione della Valle della Loira è stata per lunghi periodi specchio della storia della Francia. Gli argini del fiume Loira sono abitati sin dall’età paleolitica da popoli nomadi. Fra il 4000 ed il 10000 a. Le comunità si raggrupparono, in seguito, in società strutturate, fino alla organizzazione cittadina delle popolazioni galliche. Orléans era considerato il centro della Gallia.

Con l’eccezione dei Carnuti e degli Andecavi, i romani non incontrarono molta resistenza nella regione durante la conquista. I galli adottarono rapidamente le abitudini romane, specialmente nelle città già precedentemente esistenti fori i teatri e le terme. Il periodo gallo-romano vide una sensibile crescita nella produzione agricola e negli scambi della regione. La religione cristiana si diffuse nella regione grazie alla guida dei vescovi di Tours, Orleans e Angers. Martino di Tours, vescovo dal 371 fino alla morte nel 397, fu uno degli evangelizzatori più attivi. In quel periodo furono fondati alcuni monasteri come Fleury e Marmoutier.